Dislalie

la dislalia è un disturbo del linguaggio caratterizzato dall’incapacità di articolare correttamente determinati fonemi per cause:

  • Funzionale: non si hanno lesioni anatomiche degli organi articolatori
  • Organiche: alterazioni delle labbra, lingua, arcata dentale, palato

Il disturbo dell’articolazione può interessare uno o più fonemi: nel primo caso si parla di Dislalia Semplice, nel secondo di Dislalia Multipla.

Le cause possono essere molteplici: ereditarie, disturbi della motricità, deficit acustico, difettosi modelli vocali, mancanza d’attenzione, malattie debilitanti, malformazioni congenite, interventi chirurgici, malocclusioni, alterata funzione palatale, rinolalia chiusa\aperta, ecc.

Ci sono vari tipi di dislalie:

  • Dislalia di consonanti P e B
  • Dislalia per la T e D
  • Dislalia per la K e GH
  • Dislalia per il fonema R ( rotacismo)
  • Dislalia per il fonema L ( lambdacismo)
  • Dislalia per la S, SC, Z ( sigmacismo, zetacismo)
  • Dislalia per F e V
  • Dislalia per la C e G

 

I metodi di rieducazione ortofonica saranno specifici per ogni punto articolatorio; di certo di dovrà partire da una buona padronanza degli organi addetti a tale compito.

I giochi con fini articolatori sono sempre vari e dinamici.

La dislessia non riguarda solo bambini ma anche adulti. Anche da grandi si può decidere d’intervenire su fonemi mai del tutto consolidati.

A qualsiasi età si può raggiungere una corretta fono-articolazione.

 

Dott.ssa Logopedista Claudia Antognozzi